blob_k9hr.1280

Da qualche mese che gli appassionati videogiocatori si concentrano su un piccolo grande capolavoro made in Italy, è Luca Galante il nome dello sviluppatore italiano autore di Vampire Survivors, un gioco davvero semplice quanto innovativo, semplice per quel che concerne il game play stretto, limitatamente al controllo, sarà infatti sufficiente la sola leva direzionale del pad o i tasti direzionali per il controllo del personaggio, tuttavia il gameplay si dimostra da subito molto più profondo. Si dovranno sconfiggere sul campo orde di agguerriti nemici, raccogliendo le gemme che questi lasceranno di volta in volta, crescendo di livello,  si potranno scegliere armi, abilità e potenziamenti si generici: tempi di dropdown, duplicazione, velocità, sia specifici di potenziamento per armi, incantesimi e scudi.

le partite durano massimo 30 minuti, durante queste si acquisiranno monete da spendere per potenziamenti permanenti e personaggi nascosti che man mano diverranno acquistabili, con i punti/moneta acquisiti nel corso delle “run” di gioco.

si potrebbe dire che è tutto qui, e potrebbe anche essere corretto, ma la realtà è che nonostante questi “pochi” elementi la profondità del gioco è una piccola grande sorpresa, sarà difficile all’inizio scegliere i bonus di volta in volta per creare build dei vostri personaggi sempre più efficaci e “potenti”.

graficamente il gioco omaggia la saga di Castelvania, sono infatti mutuati da quello stile i personaggi che si avvicenderanno numerosi sulla schermo in una pixel art efficace ma per nulla vuotamente ricercata, lascia al giocatore un senso di realistica originalità.

il gioco al momento è in early-access sulla piattaforma Steam.  Vampire Survivors su STEAM, disponibile in abbonamento con il Gamepass di Micordoft. Consigliatissimo!