Bluegriffon è un classico webeditor, ovvero un applicativo che ci permetterà in maniera semplice di creare codice per le nostre pagine web, o di intervenire su pagine già esistenti, lo strumento è disponibile gratuitamente per le piattaforme windows, OSX e linux, ancora un pochino immaturo per alcuni bug minori, come ad esempio quello che ho potuto riscontrare sulle finestre di dialogo, capita che terminato di inserire tutti i parametri dell’oggetto di riferimento, selezionadno il bottone OK, la finestra non si chiuda. Ampia possibilità di personalizzazione dell’interfaccia, anche l’editor testuale, all’interno del quale, almeno nella versione windows, non funzionano le attività di selezione contestuali del tasto destro del mouse, funzionano comunque le scoraciatoie da tastiera, quindi problema arginato. Si andrà ad editare visivamente la pagina e gli elementi in essa contenuti utilizzando un editor standrd wysiwig, lo stesso utilizzato anche all’interno di numerosi CMS. Molto funzionale la possibilità di avere una doppia visuale dell’edito visuale e di quello testuale.

Al contrario di quello che ci si potrebbe aspettare Vivaldi non è uno strumento informatico dedicato al mondo musicale, ma ben si un web browser, nato, se cosi si può dire dalle stesse mani, che fecero Opera browser, il vecchio e glorioso, deceduto Opera browser. Dopo la decisione da parte dei vertici della Opera ASA, di uccidere de facto, il browser, sino a quel giorno pensato per la community, creato sulla base delle esperienze di utilizzo di un folta comunità di appassionati utilizzatori, Jon Von Tetzchner, cofondatore del progetto Opera, ha deciso di lanciare un nuovo prodotto. 
Ecco quindi Vivaldi un browser disponibile per Windows, Mac e Linux, basato sull’engine Blink, fork del motore Webkit di Google, il browser eredita in parte il modo di essere di Opera Browser, e ci mancherebbe pure non fosse così, molto personalizzabile, interfaccia leggere, e grande usabilità. La gestione delle schede di navigazione è veloce e la peculiare barra degli strumenti, da posizionare secondo i propri gusti offre molte interessanti opzioni per la gestione dei download, dei preferiti e introduce una sezione dedicata alle note.

Il browser che una volta amavamo ha cambiato direzione“, scrive von Tetzchner riferendosi ad Opera. “Purtroppo, non è più al servizio della sua comunità di utenti e collaboratori — che all’inizio ne avevano agevolato la realizzazione. Siamo quindi giunti ad una conclusione naturale: dovevamo creare un nuovo browser. Un browser per noi stessi e per i nostri amici. Un browser che fosse veloce, ma allo stesso tempo ricco di funzionalità, altamente flessibile e che ponesse l’utente in primo piano. Un browser creato per voi“.

Questo è quanto dichiarato da Jon Von Tetzchner per quanto concerne il suo, nostro Vivaldi.

Anche Vivaldi fa uso, a discrezione, di eventuali estensioni, ed è compatibile con tutte quelle utilizzabili su google chrome.
A mio avviso merita senza dubbio di essere provato, ed utilizzato, anche se non dovesse diventare il nostro browser predefinito nel lungo periodo, abbiamo finalmente la possibilità di ristabilire la presenza di un prodotto davvero “differente” nel panorama un po’ appiattito ormai dei web browser per computer desktop.
Ecco il link al sito ufficiale, per altro in un italiano ottimamente tradotto.

whatsappBentrovati a tutti, dopo un lungo periodo di letargo, a cavallo tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015, ritrovo un pochino di tempo e di slancio per scrivere qualcosina su questo adorato e trascurato blog. Come molti di voi sapranno da qualche tempo, pochi giorni alla data in cui scrivo, la famosa applicazione whatsapp, presente su tutti i nostri smartphone per la messaggistica istantanea, e, lo scambio di foto e video, è disponibile anche in una “versione” web. in realtà più che di un vero e proprio client web, si tratta di una sorta di mirror online dell’applicazione per smartphone, vado di seguito a spiegarvi come attivarla, e come renderla simile ad una applicazione standalone da lanciare direttamente cliccando l’icona corrispondente dal desktop, dall’avvio rapido o dal nostro menu programmi.
Continua a leggere

Web Cartoon Maker è un ambiente di sviluppo integrato per la creazione animazioni 2D su script Web. Il software ora è disponibile in versione desktop; da questa release sarà possibile utilizzarlo direttamente sul nostro PC. Fare delle animazioni non è mai stato così facile, non serve essere un programmatore, basta solo inserire nel programma gli script giusti per creare ammiccanti animazioni, con personaggi che camminano e discutono fra loro grazie al motore eSpeak che supporta numerose lingue. Il programma scaricato non fornisce una libreria completa di Characters, Images e Sounds, ma si possono scaricare da questa pagina web . Il programma supporta il copia incolla, comodo per catturare immagini sul web e incollarli direttamente sui nostri script; Web Cartoon Maker permette di creare un filmato full-length, di esportarlo in AVI e poi magari masterizzarlo su DVD o Blu-ray. Disponibile in questa pagina web una guida per imparare ad usare il software, mentre in questa pagina web è possibile vedere una semplice animazione creata con Web Cartoon Maker.

A questo link il download