Genetista, scienziata senza troppe regolae morali nell’eserciio dei propri esperimenti e delle proprie rcerche, questo è il nuovo personaggio annunciato da Blizzard per Overwatch, di seguito il trailer rilasciato ufficialmente pochi giorni fa:

Di seguito riporto il mio post di ogg, sulla pagina facebook di TIM, giusto per reaccontare ormai senza nemmeno rabbia, una gestione di una attivazione al servizio fibra di TIM che lascia spazio solo ad un sentimento, misto di inadeguata ironia, e grazie al destino posso dedicare un sentimento a cose come queste.

Buongiorno,
Il 31 di Marzo ricevo il kit Fibra, composta da modem/router, e due telefoni cordless, lo installo, contatto il numero verde, e mi viene comunicato, in automatico, che la procedura di attivazione viene presa in carico e trascorsi 4 giorni lavorativi il servizio sarà attivo. Di tanto in tanto provo, ma nulla, sempre la vecchia linea, guardo sulla pagina MyTIM la pratica è in lavorazione, chiamo giusto per sapere, siamo al terzo giorno lavorativo, 4/5 aprile, sempre servizio atuomatico la pratice risulta in corso secondo i normali tempi di attivazione. Nel frattempo arrivano decine tra sms email assolutamente inutili, le solite comunicazioni automatiche che non vogliono dire nulla, il 4 di aprile, se non ricordo male, per tutto il pomeriggio la linea telefonica risulta fuori uso, posso chiamare, ma chi mi chiama riceve il segnale di libero senza che però, in casa mia, nulla squilli. Va bene, in serata chiamo mi rifanno collegare il telefono di mia proprietà alla presa a muro e non alla seconda presa telefonica del modem/router, inutile difendermi dicendo che sino a quel punto tutto aveva funzionato regolarmente, sarà la procedura di attivazione, mi dico speranzoso, niente, ok andiamo avanti. Sino a ieri pomeriggio, quando la svolta sul surreale arriva forte e decisa, alle 14 e 30 arrivo a casa, e dell’attivazione del servizio fibra non c’è traccia, va bene adesso chiamo e parlo con qualcuno, mi viene detto che la chiamata al numero verde risulta, e mano male penso io! E che è stata messa in carico il 1 aprile che è un sabato, e che verrà effettuato un sollecito, alla faccia siamo ad un settimana e sollecitiamo !? Va bene… Tanto passaerà ancora sabato e domenica e della fibra continuerò a guardare la scatola dek kit. Ma adesso c’è il risvolto da libro giallo, nella mattina mi chiama un corriere che mi deve consegnare un pacco, non sono a casa, ma al lavoro, è gentile e me lo lascia nel bar di un amico, passerò a ritirarlo nel pomeriggio. Nel pomeriggio di ieri, dopo aver sollecitato l’attivazione del servizio di fibra, scendo al bar per un caffé e per il mio pacco, che immagino essere l’ennesima cineseria da collezione ordinata in un momento di shopping per carenza d’affetto, ma con sorpresa è un piccolo modem/router ADSL2+ WiFi, sono un po’ sconsolato, e penso questi stanno messi peggio di un ministero, perggio di dove lavoro io in fatto di burocrazia, un mondo allo sbando, gioco online, e poi dopo aver ordinato una pizza, chiamo il 187, e racconto questo episodio, chiarito che non è il decoder del TimVision, mi viene dato un indirizzo dove restituirlo, il che è sacrosanto, ci mancherebbe, ma devo farlo a mie spese ? Non mi preoccupo, posso sostenere anche questa spesa, ci mancherebbe, ma lo sconforto è grande, sconforto è un parolone sono altre le cose che mi sconfortano… Certo è che meno comunicazioni di prese in carico e più vere prese in carico, lascerebbero nell’utente medio, un minore percezione di prese per un altro senso. Mi aspetto a completamento di queste righe dal contnuto delirante una bella risposta automatica di contato e presa in carico, giusto eprche adesso, dopo il caffè mi ci vuole la mia “presa per” del sabato.
Saluti

E puntiale la loro risposta, giunta in un tempo nemmeno utile alla verifica dei fatti.

NON CI CREDO ALLE ORE 12:04 MI RENDO CONTO CHE LA RISPOSTA DA PARTE DI TIM E’ STATA RIMOSSA!

MA DAIIIIII

Arriva un nuovo corto dedicato al mondo di Overwatch, dove viene mostrato ufficilmanete il nuovo personaggio facente parte dell’universo OW, ovvweo Sombra, personaggio femminile, una sorta di spia hacker, doppiogiochista a fin di bene ? Lo si scoprirà solo con il tempo, addentrandosi nel mondo di OW.
Di seguito l’ultimo video rilasciato da poco:

Owerwatch è un gioco multigiocatore online FPS competitivo, che prevede un gran numero di personaggi utilizzabili in gaming, ogni personaggio però ha caratteristiche differenti e peculiarità specifiche, personaggi più adatti alla difesa, altri più portati all’attacco, cecchini, medici e via dicendo, la distribuzione di queste caratteristiche individuali, sapientemente dosata da Blizzard, da vita ad un gioco cooperativo molto bilanciato e divertente.

In rete troverete numerosissimi siti dedicati a questo gioco, ovviamente cercherò, come appassionato giocatore, da oggi in avanti, di seguire un po’ le notizie che gravitano attorno ad esso, e magari di scrivere in futuro qualcosa di interessante o di utili, ma sopratutto dare vita a qualche tributo in termini di media, wallpaper e/o immagini ad esso dedicate, tempo permettendo.

Di seguito qualche link utile per il mondo OW:
Overwatch Italia

Overwatch Battle.Net sito ufficiale

 

 

fighting warrior

Tra tutti gli scenari dell’informatica ludica e professionale dai quali sono attratto, ve n’è uno, ludico, che purtroppo, al momento è in rapido declino, quello del “retrocomputing” ovvero, l’utilizzo, anche per mezzo di emulatori, di vecchi computer, utilizzo che può spaziare tra applicazioni e giochi, che magari ancora a distanza di anni possono attrarre per quel fascino nostalgico che esercitano su di noi, magari perché associati ai ricordi di gioventù. La generazione affezionata all’informatica degli anni 80 e 90, sta sparendo, non per cause naturali, per carità, ma per “raggiunti limiti di età…” che significa, impegni lavorativi e familiari sempre più pressanti, unitamente a qualche punto di freschezza in meno nell’approcciarsi al passato. E’ anche vero che con i mezzi a disposizione delle vecchia macchine abbiamo visto tutto, ed abbiamo ormai tirato fuori il massimo possibile, e anche di più. Tuttavia a mio avviso ci sono ancora delle idee, di quegli anni, che riadattate ai giorni nostri potrebbero risultare decisamente affascinanti e accattivanti. Un po’ come è successo per i film dedicati ai supereroi, negli anni 80 i mezzi a disposizione non permettevano il raggiungimenti di risultati di livello, cosa che invece oggi è quasi “scontata”, ed ecco perché Hulk è diventato Hulk veramente, e non più un grande culturista dipinto di verde …

Tutto questo per dire che, tra le centinaia di migliaia di giochi, pubblicati in quegli anni per le differenti piattaforme, Commodore 64, Spectrum e Amstrad CPC, tra i tantissimi titoli, voglio portare alla vostra attenzione Fighting Warrior, si tratta di un gioco sviluppato nel 1985 dalla Melbourne House, si trattava semplicemente di un “piacchiaduro” ambientato nell’antico Egitto, nelle vesti di un guerriero la cui fama è nota in tutto il regno, si cercherà di salvare Thaya, la propria amata, scelta dal faraone come sacrificio umano per gli dei, a questo punto, in uno scenario quasi mistico, si dovranno affrontare via via a colpi di spada numerose insidie, numerosi avversari, creature mitologiche, evocate dai sacerdoti e scagliate contro il protagonista nel tentativo di frustrare la tua missione. La trama è semplice, ma già nella versione originale si arricchiva di alcune curiose innovazioni, che nel caso vedremo dettagliatamente in un futuro, ammesso che ci sia un futuro …
Continua a leggere


Come molti sapranno esiste un sito, mantenuto negli anni, italiano, al dominio Wolfensteincastle.org, all’alba dell rinnovo dell’hosting si arriva alla già meditata decisione di chiudere il sito, il crescente disinteresse per il mondo Wolfenstein, e il poco tempo che ho a disposizione per portare avanti il progetto, nato parecchio tempo fa, mi hanno portato alla difficile scelta di chiudere il sito. Tuttavia il materiale contenuto in esso, anche se molto ridotto nel corso del tempo, non verrà perduto ma inserito direttamente su rymstudio.it.
A tutti i potenziali interessati al dominio, dispiacerà sapere che comunque wolfensteincastle.org rimmarrà di mia proprietà e gli accessi verranno reindirizzati qui.
Chi sa forse un giorno di potrebbe ritornare online per nuove e furiose battaglie, ma per ora è meglio così.

sf4_logo Siamo agli sgoccioli l’annuncio ufficiale dell’uscita su piattaforma PC del picchiaduro più famoso di tutti i tempi dava come data utile il 3 luglio 2009! E pare che la versione per PC sia davvero una versione per PC e non un riadattamento del codice dalle versioni per console, cosa che spesso porta giochi di grandissime dimensioni, dalle esose richieste hardware e dalla scarsa qualità in tutti i fronti, uno su tutti basti pensare al pessimo GTA IV. E’ disponibile per il download un demo benchmark per testare se il vostro PC è pronto per fare da arena a Ryu, Ken, Sagat e compagnia bella, potete scaricarlo direttamente da qui. Il benchmark non è interattivo, purtroppo, e quindi ha uno scopo puramente  “visivo”. Ci siamo il conto alla rovescia è iniziato! Fight!